Rilevatore di sovratensione per batterie Model 19311 Series

  • CE Mark
Rilevatoredisovratensioneperbatterie
Rilevatoredisovratensioneperbatterie
Rilevatoredisovratensioneperbatterie
Caratteristiche principali
  • Tensione di uscita max: 6 kV (dipende dalla capacità del DUT)
  • Intervallo impulsi: 30ms ~ 3000ms
  • 8 tipi di valutazioni:
    • Area
    • Area differenziale
    • Flutter
    • Laplaciano
    • 1° tensione di picco (V1)
    • 3° tensione di picco (V3)
    • Rapporto di picco
    • ΔPicco%
  • Controllo contatti
  • Modalità per la verifica della tensione di rottura (modalità con tensione costante)
  • Frequenza di campionamento: 200MHz
  • Supporta fino a 25 canali per il test di scansione (19311-10 con opzione A190362)
  • Interfaccia utente:
    • Inglese
    • Cinese tradizionale
    • Cinese semplificato
  • Supporto per unità flash USB
    • Forma d'onda, condizioni di test e memorizzazione dei risultati dei test
    • Acquisizione schermo
    • File di backup
  • Display grafico a colori
  • Interfaccia standard remota: LAN, USB e RS232

Il rilevatore di sovratensioni per batterie serie 19311 Chroma è progettato per testare la qualità dell'isolamento tra le piastre positive e negative della cella delle batteria al piombo. Ciò avviene applicando un picco/impulso ad alta tensione prima dell'iniezione di elettroliti. La tensione di uscita può raggiungere fino a 6 kV. Dispone inoltre di quattro misurazioni del terminale e di una frequenza di campionamento di 200 MHz. La serie Chroma 19311 è dotata di rilevatore a canale singolo (19311) e multicanale (19311-10).

Il 19311-10 dispone di 10 canali, in grado di testare fino a 9 celle di batteria tramite test di scansione, con una singola unità. Può supportare fino a 25 canali per testare fino a 24 celle in sequenza collegandosi con uno scanner esterno (A190362). La velocità di prova del test di scansione multicella del 19311-10 è estremamente efficiente, consentendo di risparmiare tempo per i test riducendo i costi di manodopera. Inoltre aumenta la capacità produttiva della linea di produzione.

Il test della cella della batteria al piombo con un picco di alta tensione prima dell'iniezione dell'elettrolito controlla la distanza dell'isolamento e la qualità dell'isolamento tra le piastre positive e negative, ne determina il separatore e identifica se le piastre positive e negative sono non sono cortocircuitate insieme. Il test di sovratensione può ridurre il tasso di difetti della produzione della batteria al piombo e aumentare la qualità dell'isolamento della cella della batteria al piombo.

La serie Chroma 19311 può analizzare le differenze di qualità dell'isolamento dalla forma d'onda risonante. Sono disponibili 8 tipi di valutazioni analitiche: Area, Area differenziale, Flutter, Laplaciano, V1, V3, Rapporto di picco e ΔPicco %.

 TEST DI SOVRATENSIONE

Il test di sovratensione applica una breve tensione di impulso "non distruttiva" e a bassa energia su una cella di batteria al piombo. Durante il test di sovratensione, la cella della batteria al piombo risuona con l'induttore interno per via dell’induttore interno nel 19311/19311-10. Il 19311/19311-10 può valutare se la cella della batteria al piombo è buona o meno analizzando la forma d'onda risonante o confrontando la forma d'onda del test con la forma d'onda del campione. Gli scopi principali del test della cella di batteria al piombo tramite un test di sovratensione ad alta tensione prima dell'iniezione dell’elettrolito verificano se la distanza di isolamento tra le piastre positive e negative è sufficiente, controllandone la bontà della qualità dell'isolamento, verificando se il separatore è presente e se le piastre positive e negative non sono cortocircuitate insieme. La rilevazione della cella della batteria difettosa prima che l'iniezione dell'elettrolita è in grado di ridurre il tasso di difetti della produzione della batteria al piombo. Dopo che l'interruttore si è spento, la diminuzione della tensione di picco rappresenta la qualità dell'isolamento della cella della batteria.

 8 TIPI DI FUNZIONI DI VALUTAZIONE

Area

L'area, che confronta la differenza dell'area totale tra la forma d'onda del test e la forma d'onda del campione, può essere utilizzata per verificare se l'isolamento tra le piastre positive e negative è scadente o se il separatore è presente o meno tra le piastre positive e negative. L’area rappresenta lo stato di isolamento della cella della batteria al piombo. Quando l'isolamento tra le piastre positive e negative è scarso, la distanza di isolamento tra le piastre positive e negative è troppo breve, o il separatore tra le piastre positive e negative non è presente, se l'intensità/la tensione del campo elettrico è sufficientemente alta, si verifica lo scaricamento. Questa energia rilasciata fa sì che la dimensione dell'area della forma d'onda di test diventi più piccola della dimensione dell'area della forma d'onda del campione.

Area differenziale

L'area differenziale, che confronta l'area creata tra la forma d'onda di test e la forma d'onda del campione con l'area totale della forma d'onda del campione, serve a verificare la differenza della capacità della cella della batteria. Quando la capacità della cella della batteria è maggiore, la frequenza di risonanza è inferiore. Quindi, quando la capacità della cella della batteria è minore, la frequenza di risonanza è maggiore.

Flutter

Il flutter, ovvero il valore totale della forma d'onda che viene calcolato utilizzando la derivata prima dell'equazione differenziale, serve a eseguire il controllo del contatto. Quando la sonda non entra in contatto con la cella della batteria, la capacità è molto più piccola della capacità in caso di un buon contatto, quindi la frequenza di risonanza diventa molto alta dopo lo spegnimento dell'interruttore, facendo aumentare il valore di Flutter. Pertanto, il Flutter serve a rilevare se la sonda fa contatto con la cella della batteria.

Laplacian

Laplaciano, che viene calcolato utilizzando la derivata seconda dell'equazione differenziale, serve a verificare l'avvenimento della piccola scarica. È in grado di rilevare i rapidi cambiamenti nella forma d'onda del test causati dalla piccola scarica durante il test di sovratensione.

V1

V1 è la prima tensione di picco della forma d'onda risonante. In caso di scarso isolamento è scarso o se il separatore non è presente tra le piastre positive e negative, se l'intensità/la tensione del campo elettrico è sufficientemente elevata, si verifica lo scaricamento. Questa energia rilasciata fa sì che la prima tensione di picco (V1) sia inferiore rispetto a una buona batteria.

 

V3

V3 è la terza tensione di picco della forma d'onda risonante. In caso di scarso isolamento è scarso o se il separatore non è presente tra le piastre positive e negative, se l'intensità/la tensione del campo elettrico è sufficientemente elevata, si verifica lo scaricamento. Questa energia rilasciata fa sì che la terza tensione di picco (V3) sia inferiore rispetto a una buona batteria. Quando la qualità dell'isolamento della cella della batteria del test non è buona, dato che la perdita di energia è maggiore, la terza tensione di picco (V3) è inferiore a una buona cella della batteria.

Rapporto di picco

Il rapporto di picco, ovvero il rapporto tra la quinta tensione di picco (V5) e la terza tensione di picco (V3) della forma d'onda, serve a verificare la qualità dell'isolamento tra le piastre positive e negative della cella della batteria al piombo. Quando la qualità dell'isolamento è peggiore o la resistenza parallela (Rp) è inferiore, dato che la perdita di energia è maggiore, la tensione della quinta tensione di picco si riduce. Pertanto, il rapporto di picco della cattiva qualità dell'isolamento è inferiore al rapporto di picco della buona qualità dell'isolamento. Il valore del rapporto di picco rappresenta lo stato della qualità dell'isolamento tra le piastre positive e negative della cella della batteria al piombo.

ΔPercentuale di picco

ΔLa percentuale di picco serve a verificare se la qualità dell'isolamento tra le piastre positive e negative della cella della batteria al piombo è vicina al campione di riferimento. ΔLa percentuale di picco è la differenza del rapporto di picco tra la forma d'onda di prova e la forma d'onda del campione. Serve a selezionare la cella della batteria la cui qualità di isolamento non è vicina al campione di riferimento. Quando la qualità dell'isolamento della cella della batteria del test e la qualità dell'isolamento del campione di riferimento coincidono, dato che anche il rapporto di picco della forma d'onda del test e il rapporto di picco della forma d'onda del campione lo sono, la Δpercentuale di picco è 0%. Quando la qualità dell'isolamento della cella della batteria del test è inferiore della qualità di isolamento del campione di riferimento, poiché il rapporto di picco della forma d'onda del test è inferiore al rapporto di picco della forma d'onda del campione, la Δpercentuale di picco è un numero negativo.

 APPLICAZIONI

Controllo contatti 

La funzione di controllo contatti verifica se il dispositivo testato è collegato o meno tramite la differenza di frequenza. Quando la cella della batteria è scollegata, la capacità è molto inferiore rispetto alla capacità della cella della batteria collegata, quindi la frequenza di risonanza aumenta parecchio. Questo è il motivo per cui la differenza della frequenza può essere utilizzata per il controllo dei contatti. Gli operatori possono regolare la sensibilità del controllo del contatto a seconda delle esigenze. La sensibilità del controllo del contatto può essere aumentata elevando il limite o diminuita riducendolo.

Calo di tensione (B.D.V) 

La serie 19311 dispone della modalità Calo di tensione per eseguire analisi ed è possibile impostare la tensione di inizio e la tensione di fine. Con l’aumento della tensione di prova dalla tensione iniziale alla tensione finale, controlla se i valori di Area, Laplaciano e Rapporto di picco superano o meno i limiti in modo da trovare la massima tensione di tenuta della cella della batteria. I tecnici di ricerca e sviluppo possono utilizzare la modalità BDV per analizzare e ricercare la cella della batteria al piombo e individuare la tensione di prova del test di sovratensione per la produzione.

Test di scansione dei canali 10/25 

La serie 19311-10 dispone di 10 canali in una singola unità. È in grado di testare fino ad un massimo di 9 celle in una sola sequenza di test. Ed è in grado di aumentare i canali fino a un massimo di 25 con un’unità per la scansione (A190362), in grado di testare fino a un massimo di 24 celle in una sola sequenza di test.

Schermata

È possibile utilizzare un tasto di scelta rapida per acquisire la schermata a video. Il file della schermata sarà memorizzato nell’unità flash USB inserita.

Esportazione

È possibile utilizzare la funzione Esportazione per esportare i dati del test corrente nell’unità flash USB inserita e analizzarne i dati del risultato. Il formato in cui viene memorizzato il file è CSV (Comma Separated Values).


Domande su Prodotti

Tutte le specifiche sono passibili di modifiche senza preavviso.
Selezione
Numero del modello
Descrizione

Rilevatore di sovratensione per batterie

Rilevatore di sovratensioni per celle di batterie (10 canali)

Unità esterna ad alta tensione a 4 fili per la scansione di 16 canali

Cavo per test a 4 fili con filo scoperto (1.5 m)

Cavo per test a 4 fili con filo scoperto (3 m)